Venerdì 03 Novembre 2017
Stampa

Comunicato Stampa

S’iscuru: tre giorni di divertimento da paura a Olbia

27 OTTOBRE 2017.  Tutto pronto per “S’Iscuru. Tre giorni di divertimento da paura”. Il centro cittadino è già allestito con fantasmi, streghe e zucche tra lo stupore dei bambini che indicano a bocca aperta i fantasmi che penzolano dall’alto e, mossi dal vento, sembrano gravitare nell’aria.

Lo scheletro Amleto, il suo fidato cagnolino Otello e la loro banda, sono ormai noti sui social, ed hanno già conquistato i commercianti di Olbia, diventando i beniamini con i quali tutti vogliono farsi fotografare.

Così si esprime in merito il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi: «Crediamo fermamente che eventi di qualità possano fungere da volano per l’economia e possano sviluppare il mercato turistico non solo locale, ma anche nazionale ed internazionale. Questo evento si colloca tra le manifestazioni nei periodi di spalla alla stagione turistica. Si tratta di un format originale che farà vivere in modo inedito diverse piazze del centro di Olbia».

«I punti forti del nostro territorio – prosegue il primo cittadino - sono il mare e le bellezze naturali, questo lo sappiamo, ma è possibile creare “occasioni” perché le persone scelgano la nostra destinazione anche quando al mare non ci si va. Con le manifestazioni vogliamo offrire intrattenimento ai nostri concittadini, vivacizzare Olbia e le sue attività commerciali e fare breccia nella sfera emotiva dei visitatori perché possano associare la nostra bellissima città ad un’esperienza positiva, dove avranno quindi voglia di tornare».

La scelta di realizzare un grande evento durante il ponte che porterà alla notte di Halloween, è quella di creare una manifestazione che possa interessare un target molto ampio (persone di diverse età) che sia volta al puro divertimento ed intrattenimento, e ripetibile nei prossimi anni. Sarà un evento a grande impatto emozionale: le strade del centro cittadino, i percorsi tematici e gli eventi, come già si può vedere dagli allestimenti, saranno all’insegna di zombie, streghe, ragnatele, gatti neri e le immancabili zucche.