Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Vertice a Olbia sull'emergenza cozze. L'impegno della Regione

Vertice a Olbia sull'emergenza cozze. L'impegno della Regione

E-mail Stampa PDF
moriahomeOggi, nella sala conferenze del Museo Archeologico, alla presenza dell'assessore regionale all'Agricoltura Andrea Prato, si è tenuto un importante incontro sulle problematiche relative alla recente moria di mitili nel Golfo di Olbia. Il presidente del Consiglio comunale Tonino Pizzadili ha aperto e coordinato i lavori sottolineando la tempestività dell'assessore Prato nell'attivare le procedure di rilevamento dei danni agli allevamenti.


pratoAnche il sindaco Gianni Giovannelli ha ringraziato l'assessore Prato, il consigliere regionale Gianfranco Bardanzellu, promotore del vertice, il consigliere regionale Renato Lai e tutti i presenti. Il Sindaco ha evidenziato la necessità di dare risposte concrete ad un comparto di vitale importanza per il territorio, sia in termini di aiuto per la recente calamità, sia in relazione ad altri importanti atti programmatori quali l'approvazione del Piano Regolatore Generale del Porto e la classificazione delle acque del Golfo. In sintonia con quanto affermato dal presidente Pizzadili e dal sindaco Giovannelli, i consiglieri regionali Bardanzellu e Lai hanno espresso la loro soddisfazione per "il filo diretto immediatamente creato con l'assessore Prato e con tutte le agenzie che si occupano del problema".


moria04A seguire, sono intervenuti Raffaele Bigi, in rappresentanza dei mitilicoltori olbiesi, i tecnici della Asl, l'assessore alle Attività Produttive del Comune di Olbia Vanni Sanna, il consigliere comunale Erminio Sirianni, il presidente dell'Autorità Portuale Paolo Piro, Nicola Sechi dell'università di Sassari e componente del Comitato consultivo regionale della pesca, il commissario di Agris Antonello Usai e quello di Argea, Gianni Ibba. Durante il dibattito sono emersi i problemi del comparto, ma anche i passi in avanti sul fronte della qualità del prodotto, della certificazione e del percorso di riconoscimento della cozza Igp di Olbia. L'assessore Andrea Prato, oltre ad aver spiegato la posizione della Regione, ha risposto puntualmente alle domande che gli sono state rivolte.


moria05Questi i passaggi più significativi dell'intervento dell'assessore che, in serata, ha diffuso un comunicato sul vertice di Olbia: "La Regione difenderà e investirà sul distretto della mitilicoltura di Olbia, simbolo di un'economia trainante, di qualità e non piagnona. Tenteremo nella Finanziaria 2010 di inserire risorse adeguate per rifondere i danni della morìa di cozze di questi mesi, ma dobbiamo essere consapevoli che il futuro si chiama sistema assicurativo e che quello degli indennizzi ha inesorabilmente fallito. Sappiamo che le criticità, come la elevata temperatura del golfo delle scorse settimane, sono cicliche - ha spiegato l'assessore Prato - ma non per questo non dobbiamo cercare di governarle. Parliamo di un distretto peculiare, che produce ricchezza ed economia trainante, non certo "trainata". E per questo ci piace molto.

moria03 Detto ciò, siamo già al lavoro con le Agenzie Agris, Laore e Argea per rilevare i danni delle ultime morìe e il passo successivo e immediato, se ci saranno le condizioni, sarà la declaratoria di calamità naturale. Ma non bisogna farsi troppe illusioni: il Fondo di solidarietà nazionale è ormai a secco, e anche se non lo fosse i tempi di erogazione delle risorse sarebbero mediamente di 3 anni e mezzo, mentre la percentuale di indennizzo non sarebbe superiore all'8 per cento. Una vera e propria elemosina che non certo risolleverebbe un'azienda. Ecco perché, così come previsto dagli orientamenti comunitari e nazionali, dal 2010 sarà necessario assicurare la produzione, per avere tempi e percentuali certi di indennizzo. Un vantaggio sarà dato dal fatto che il costo della polizza sarà per la maggior parte a carico pubblico, tra il 50 e il 65 per cento". Al centro della discussione anche il tema della prevenzione e della ricerca. "Oggi più che mai serve mettere a punto un piano di emergenza e salvaguardia, anche nell'ottica di aumentare la produzione e occorrono piani di controllo sui quali interagiscano e dialoghino maggiormente Asl e Università", ha aggiunto Prato. A conclusione dell'incontro, il commissario di Agris Antonello Usai ha proposto l'istituzione immediata di un tavolo permanente per approfondire i temi della ricerca nel comparto della mitilicoltura, mentre quello di Argea, Gianni Ibba, ha fatto il punto sugli indennizzi nel settore della pesca e ha annunciato la prossima apertura, ad Olbia, di uno sportello territoriale dell'agenzia. All'incontro hanno partecipato anche i senatori Fedele Sanciu e Fabio Rizzi.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.