Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Comunicati Stampa Protocollo Operativo di Rete per l’Inclusione Universale Sociale

Protocollo Operativo di Rete per l’Inclusione Universale Sociale

E-mail Stampa PDF

Comunicato Stampa

Protocollo Operativo
di Rete per l’Inclusione Universale Sociale

«La crescita di ogni territorio passa attraverso l’inclusione di ciascuno dei suoi cittadini e Olbia, in qualità di Comune capofila, favorisce la creazione di una rete per un‘azione sinergica»

Dichiarazione del Sindaco di Olbia Settimo Nizzi

19 GIUGNO 2018 – Il Comune di Olbia, in qualità di Ente capofila dell’ambito, in data 19 c.m.  sottoscriverà un protocollo operativo per i progetti di inclusione sociale P.R.I.U.S (Rete per l’Inclusione Universale Sociale), rivolti alle persone che beneficiano del SIA/REI, ovvero il finanziamento del Ministero delle Politiche sociali per i nuclei familiari a basso reddito. È stato ottenuto un finanziamento pari a 1.397.492 euro per i progetti.

La crescita di ogni territorio passa attraverso l’inclusione di ciascuno dei suoi cittadini e Olbia, in qualità di Comune capofila, con tale protocollo operativo, sta favorendo la creazione di una rete territoriale istituzionale finalizzata ad un‘azione sinergica.

«L’ambito PLUS di Olbia è il primo della Regione Sardegna che realizza un accordo sinergico e che mette in campo diverse forze sociali al fine di raggiungere i livelli essenziali di assistenza che consentano di erogare servizi e prestazioni al cittadino. La povertà infatti non è solo mancanza di reddito ma è anche strettamente connessa con l’accesso alle opportunità e quindi alla possibilità di partecipare pienamente alla vita economica e sociale del Paese. – afferma il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi - Si tratta di progetti personalizzati finalizzati a rimuovere le cause di disagio sociale che determinano l’esclusione dal mondo lavorativo e l’assenza di crescita sociale. L’obiettivo è quello di creare una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva».

«È questa l’ottica con la quale si è lavorato per la promozione del protocollo operativo che vede coinvolte le istituzioni che gravitano intorno al cittadino a rischio di esclusione. Ringraziamo i 16 Comuni dell’ambito, fautori e collaboratori insieme al Comune di Olbia della realizzazione del progetto, le scuole che hanno aderito dell’intero ambito territoriale, la ASSL di Olbia, l’ASPAL (agenzia sarda per le politiche attive del lavoro), il Centro formazione adulti» conclude l’Assessore alle Politiche Sociali Simonetta Lai.