Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Comunicati Stampa manutenzione delle strade

manutenzione delle strade

E-mail Stampa PDF

Comunicato Stampa

«Prosegue la manutenzione delle strade, importante per garantire la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni»

Dichiarazione del Sindaco di Olbia Settimo Nizzi

1 Marzo 2018 «Proseguono i lavori di manutenzione straordinaria nelle strade della nostra città. Si procede sempre per priorità, dando la precedenza alle aree più trafficate e maggiormente disastrate. I lavori sono stati già appaltati e partiranno non appena le condizioni meteo lo consentiranno». Così si pronuncia il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi in merito ai lavori di asfaltatura che si stanno realizzando per le vie di Olbia.
I lavori, che non venivano svolti in modo così risolutivo da lungo tempo, prevedono la rimozione del vecchio manto stradale e la bitumazione di Via Nanni, Via Papandrea (che collega Via Nanni al centro storico), via Acquedotto Romano, Via Assisi (traversa di Via Nanni), Via delle Mura Romane (la traversa che collega Via Papandrea a Via Assisi), Via Vittorio Veneto (nel tratto che va da Via Cimabue a Via 3 Venezie).
«Questi interventi – prosegue Nizzi - permettono una immediata messa in sicurezza ed un miglioramento delle condizioni di percorrenza. Buche, avvallamenti e ristagni d’acqua, costituiscono un pericolo per le auto e per i pedoni, considerando che si tratta di strade ad alta percorrenza e nelle quali sono presenti scuole».
La fine dei lavori di manutenzione straordinaria programmati è prevista per i primi di Aprile, considerando che i cantieri dovranno essere aperti gradualmente per evitare di intasare oltremodo il traffico. Tecnicamente, si procederà con la stesa del manto d’usura che deve essere di almeno 3 cm, dopo aver bonificato le parti ammalorate. Queste operazioni avvengono sotto lo stretto controllo del Comune, che verifica costantemente che i lavori siano svolti secondo le precise disposizioni e con materiali provenienti da impianti in possesso della certificazione europea, come da normativa vigente.